Consulenza Seminologica

https://www.caran.eu/immagini_pagine/27-02-2017/1488197472-342-.png


La consulenza seminolgica  consiste  nel dare una spiegazione completa ed esauriente sull’esito  dell’esame del liquido seminale  integrata con i dati derivanti da un'accurata  anamnesi e da una
corretta valutazione clinica.L’esame  rappresenta l'indagine di primo livello per definire la potenzialità fecondante del partner maschile di una coppia.
È il punto di partenza nell'impostazione di un corretto iter diagnostico dell'infertilità ed è indispensabile per la valutazione della salute del maschio, in relazione alla presenza di patologie andrologiche da prevenire o da trattare. Per una corretta esecuzione laboratoristica dell'esame del liquido seminale è fondamentale  standardizzare precise norme di raccolta e di consegna del campione, al fine di evitare errori che  potrebbero alterare i dati della fase analitica.
Tale esame deve comprendere un'accurata valutazione di parametri  macroscopici e microscopici del campione seminale.
 I parametri macroscopici, vengono considerate le caratteristiche "reologiche" quali aspetto, viscosità, fluidificazione, volume dell'eiaculato e pH seminale.
I parametri microscopico valutano la concentrazione degli spermatozoi, la percentuale di motilità differenziata per tipologia di traiettoria e la morfologia nemaspermica.
Infine, si passa alla valutazione della componente cellulare non nemaspermica, costituita da leucociti, cellule della linea germinativa, cellule epiteliali, emazie, zone di spermioagglutinazione, corpuscoli prostatici.
 



Segui:
su Facebook!