Vitalità spermatica

http://www.caran.eu/immagini_pagine/24-02-2017/1487940418-151-.jpg

Un altro importante test a cui sottoporre gli spermatozoi è il test della vitalità, che valuta l’integrità cellulare dello spermatozoo.

La valutazione va eseguita preferibilmente entro 30 minuti.

La sostanza usata per questo test è l’eosina Y 5% che va mescolata con un uguale volume di campione seminale. Sarà necessario distinguere le forme vive da quelle morte (200 spermatozoi contati), osservando, in un campo, quanti spermatozoi risultano  morti  colorati di rosso e quanti  spermatozoi vivi.

Si parla di necrozoospermia quando la percentuale di forme vitali è inferiore al 58%.

 

 


Richiedi maggiori informazioni tramite email


Segui:
su Facebook!