Trombofilia e Poliabortività

http://www.caran.eu/immagini_pagine/05-04-2018/1522931995-153-.jpg

 

La poliabortività è una condizione che prevede la presenza di 2 o più episodi abortivi 

Poliabortività cause

Lo studio prevede una serie di esami specifici per cercare di diagnosticare le cause della poliabortività e proporre idonee terapie.

Non c´è un accordo generale sull’efficacia delle terapie nella poliabortività, ma numerosi studi clinici hanno prospettato effetti positivi per quanto riguarda l´utilizzo di sostanze come aspirina, cortisone, eparina a basso peso molecolare. La terapia con immunoglobuline per via endovenosa è fortemente criticata in molti lavori scientifici.

Anticorpi Antifosfolipidi: sono un gruppo di circa 20 anticorpi contro le proteine leganti i Fosfolipidi. Questi normalmente consentono il contatto e l´adesione dell´embrione alla mucosa uterina attraverso un meccanismo di angiogenesi (creazione di nuovi vasi sanguigni). La presenza di anticorpi contro i fosfolipidi, in particolare gli ACA ed il LAC inibiscono questo meccanismo.
L´aspirina a basso dosaggio e l´eparina hanno dimostrato un effetto terapeutico nel facilitare l´impianto e la successiva evoluzione della gravidanza.

Anticorpi anti DNA: alcune donne presentano elevati valori di questi anticorpi o di quelli anti nucleo (ANA),Anche qui la possibilità che possano essere coinvolti nei meccanismi della poliabortività è da molti considerata importante. Il trattamento è essenzialmente cortisonico.

Poliabortività causeLinfociti Natural Killer: sono cellule normalmente presenti nel sangue e a livello della mucosa uterina.Il 20% delle donne poliabortive ed il 33% di quelle con almeno 3 insuccessi nella fecondazione in vitro, hanno valori elevati di NK; in queste pazienti esiste un aumento del fattore di necrosi tumorale(TNF)che normalmente protegge l´organismo dall’attacco di cellule alterate.Quando i valori sono molto aumentati il TNF può attaccare l´embrione e causare poliabortività.Steroidi ed eparina sono utilizzati nella terapia.Recenti studi hanno messo in dubbio l´utilità di questo test.

Screening per trombofilia: l´MTHFR,il Fattore II ,il Fattore V di Leiden,la Proteina S ,la Proteina C,assieme al PT, PTT, Fibrinogeno e D-dimero sono i test che si effettuano per valutare uno stato trombofilico. Esiste una associazione certa tra la presenza di alcune associazioni di questi fattori e l´infertilità o la poliabortività.


Richiedi maggiori informazioni tramite email


Segui:
su Facebook!