Fecondazione eterologa

http://www.caran.eu/immagini_pagine/06-03-2017/1488815885-221-.jpg

La fecondazione eterologa è una delle diverse forme di procreazione medicalmente assistita.
Questa tecnica è consigliata quando uno dei due partners è sterile e, per ottenere una gravidanza, occorre ricorrere alla donazione di gameti, ovulo o spermatozoo, di una terza persona.

Come si accede:

Il primo passo è quello di rivolgersi a un Centro Specializzato . I medici, una volta raccolta la storia clinica dei due partner, effettuano una serie di esami per verificare l’infertilità assoluta di almeno uno dei due. Per la fecondazione eterologa i richiedenti devono essere maggiorenni, sposati o conviventi in modo stabile.

Requisiti dei donatori
Si può accedere ai gameti esterni tramite banche del seme per quelli maschili e, per quelli femminili, a ovociti congelati nei centri stessi oppure donati da donne a loro volta sottoposte alla fecondazione assistita. I donatori maschi devono avere età compresa tra i 18 e i 45 anni e le femmine tra i 18 e i 35. Le coppie che avessero già ovociti o gameti all’estero possono richiedere, tramite il centro di fecondazione scelto, di trasferirlo in Italia. Il donatore/donatrice resterà anonimo, e le sue caratteristiche fisiche devono essere quanto più compatibili con quelle del ricevente: colore degli occhi , dei capelli , della pelle , corporatura , ecc..

Le tecniche
Le tecniche utilizzate differiscono a seconda dei singoli casi.
Nel caso di Eterologa maschile donazione del seme:
si puo' utilizzare una tecnica “di primo livello” quando la compagna e' giovane ed è un problema esclusivamente maschile , la IUI prevede l’inserimento nella cavità uterina del liquido seminale del donatore dopo attivazione e capacitazione. Se l’infertilità da affrontare è in parte anche femminile , es. le tube sono chiuse , si ricorrere alle tecniche “di secondo livello”, più complesse e invasive, tra cui la Fivet (Fertilizzazione in vitro con trasferimento di embrioni) e l’Icsi (Intracytoplasmatic sperm injection) , dove la paziente si sottopone a stimolazione ormonale si prelevano le sue uova , si fecondano con il seme del donatore , ottenuti gli embrioni si trasferiscono nell'utero della paziente.
Nel caso di Eterologa femminile donazione delle uova : si ricorre esclusivamente a tecniche " di secondo livello" o "di terzo livello " FIVET o ICSI o TESE , gli ovociti della donatrice vengono fecondati con il seme del partner e gli embrioni ottenuti trasferiti nell’utero della paziente.
In questo caso la paziente si sottopone solo ad una terapia per la preparazione dell'endometrio ad accogliere le gravidanze. Nel caso di Eterologa maschile e femminile donazione dientrambi i gameti uovo e spermatozoo si ricorre solo all'embrio-transfer Le uova di donatrice vengono fecondate con il seme del donatore e ottenuti gli embrioni trasferiti nell'utero della paziente.
La paziente si sottopone solo ad una terapia per la preparazione dell'endometrio ad accogliere le gravidanze.


Richiedi maggiori informazioni tramite email


Segui:
su Facebook!