Diagnostica femminile

http://www.caran.eu/immagini_pagine/27-01-2017/1485507651-488-.jpg


Ecografia Pelvica

Si tratta di una metodica diagnostica che mediante l'utilizzo degli ultrasuoni visualizza gli organi genitali femminili. É una tecnica indolore ed innocua della durata di circa 15 minuti. Si utilizza uno strumento (ecografo), che emette ultrasuoni e consente la visualizzazione indiretta degli organi contenuti nell'addome inferiore, soprattutto i genitali interni (utero e ovaie). In tal modo è possibile individuare la presenza di malformazioni o di masse atipiche.


 Monitoraggio ecografico


Isteroscopia diagnostica

L’isteroscopia è una tecnica endoscopica diagnostico-terapeutica, che permette di visualizzare direttamente la vagina, il collo dell'utero, il canale cervicale, la cavità uterina e gli orifizi tubarici.L'esame viene effettuato con un isteroscopio, sottile strumento metallico del diametro di circa 4-5 mm, che per mezzo di un flusso continuo di "acqua" distende le cavità permettendone la diretta visione.


Isterosonografia

Viene eseguito introducendo un sottile catetere sterile monouso all’interno dell’utero , con alcuni cc di mezzo eco-riflettente che distendendo la cavità
uterina, consente di visualizzare, mediante l’ecografia transvaginale, eventuali patologie (polipi endometriali, miomi uterini sottomucosi, iperplasie diffuse dell’endometrio, malformazioni uterine, ecc.) . In seguito ,viene inserito attraverso il catetere un piccolo quantitativo di aria e sempre mediante l'ecografia verra' valutato il passaggio nelle tube del mezzo eco-rifrangente.
La sonoisterografia e' un esame di facile esecuzione in sede ambulatoriale ,non doloroso .richiede dai 10 ai 15 minuti di tempo , senza necessità di anestesia.

Il grado di specificita' ed accuratezza della HSG è ritenuto comparabile a quello di metodiche più complesse ed invasive, quali l’isterosalpingografia (nei confronti
della quale ha inoltre il vantaggio di essere eseguita senza ricorso a radiazioni) e l’isteroscopia , per questo dovrebbe costituire l'esame di prima scelta nella valutazione delle tube e dell ' utero nella donna sterile.


 Colposcopia

La colposcopia è un esame che permette la visione ingrandita della cervice uterina, parte più esterna del collo dell'utero. Mediante il colposcopio, strumento utilizzato per l'esame della superficie di rivestimento della vagina e del collo dell'utero, la visione viene ingrandita da 2 a 60 volte, consentendo al medico di rilevare anomalie, eventuali lesioni, alterazioni o neoplasie che potrebbero sfuggire ad una visione ad occhio nudo.

 


Richiedi maggiori informazioni tramite email


Segui:
su Facebook!