Consulenza Sessuologica

http://www.caran.eu/immagini_pagine/27-02-2017/1488198651-350-.jpg

Attualmente sono molto aumentate le richieste  e quindi le problematiche legate alla sfera sessuale Si riscontra sempre maggiore difficoltà nel trovare una piena e soddisfacente armonia di coppia, in particolare, per problematiche legate a disfunzioni sessuali maschili e ad anorgasmia femminile.
La consulenza sessuologica  sarà volta a ridurre tali difficoltà attraverso la comprensione dei fattori scatenanti. Nella maggior parte dei casi le disfunzioni sessuali sono legate a grandi quantità di ansia non giustamente espressa e codificata.
Lo studio offre servizi di consulenza per affrontare e modificare le difficoltà attraverso incontri individuali e di coppia.

 

Consulenza e Terapia Psicologica e Sessuologica
L’attenzione dell’uomo alle problematiche sessuologiche è presente sin dai primordi della storia. La medicina e la psicologia si sono confrontate con il problema della fertilità, della contraccezione, dell’aborto e della potenza sessuale.
L’approccio alle problematiche sessuali è andato evolvendosi con il progresso delle scienze e il modificarsi dei costumi. La sessuologia e il trattamento dei disturbi sessuali sono entrate nel campo delle scienze accanto alla psicologia, e alla medicina.
L’approccio che viene qui usato nel trattamento dei disturbi sessuali è la Terapia Mansionale Integrata (TMI).La TMI è una terapia strategica breve. Ha uno scopo preciso e definito che viene eseguito elaborando un’adeguata strategia. Lo scopo non è solo la scomparsa del sintomo ma il mantenimento del risultato raggiunto.  Ha come obiettivo principe il raggiungimento di un adeguato e soggettivo livello di gratificazione sessuale. Ha come campo d’azione privilegiato le disfunzioni psicosessuali, cioè quei disturbi della risposta sessuale ( “frigidità”e “impotenze” eiaculazione precoce e tardiva, anorgasmia, vaginismo, dispareunia ecc..) che si possono verificare in una o più fasi del ciclo della risposta sessuale ( eccitazione, plateau, orgasmo, risoluzione). Naturalmente l'intensità e la durata di queste fasi varia molto da un soggetto all'altro, perché esiste un'importante componente psicologica che accompagna, stimola o addirittura deprime e inibisce una buona risposta sessuale, soprattutto nella fase dell'orgasmo.
La TMI è una terapia sostanzialmente di coppia  ma i suoi principi possono essere applicati anche a terapie individuali.

 

Classificazione dei Disturbi Sessuali
La classificazione e le descrizioni semplificate sono tratte dal DSM-IV TR  
(Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders)

  • Disturbi da Dolore Sessuale
  • Disturbi del Desiderio Sessuale
  • Disturbi dell’Orgasmo
  • Disturbi dell’Eccitazione Sessuale
     

Disturbi da Dolore Sessuale

- Vaginismo
Definizione: ricorrente o persistente contrazione involontaria dei muscoli perineali che circondano il terzo esterno della vagina. La contrazione può variare da una forma lieve, che induce una certa tensione e disagio, fino a forme gravi, che impediscono la penetrazione.
- Dispareunia
Definizione: dolore genitale associato al rapporto sessuale. Sebbene si presenti più comunemente durante il coito, essa può anche insorgere prima o dopo il rapporto, sia nei maschi che nelle femmine. Nella donna il dolore può essere descritto come superficiale o profondo. L’intensità dei sintomi può variare da una lieve sensazione dolorosa ad un dolore intenso.


Disturbi del Desiderio Sessuale:

-Disturbo da Desiderio Sessuale Ipoattivo
Definizione: insufficienza o assenza di fantasie sessuali e del desiderio di attività sessuale. Uno scarso desiderio sessuale può essere globale e includere tutte le forme di espressione sessuale, oppure può essere situazionale e limitato ad un partner o ad una attività sessuale specifica.
-Disturbo da Avversione Sessuale
Definizione: avversione e evitamento, del contatto sessuale genitale con un partner sessuale. La persona prova ansia, timore o disgusto quando si trova di fronte ad una opportunità sessuale con un partner.


Disturbi dell'Orgasmo

- Disturbo dell'Orgasmo Femminile (Anorgasmia).
Definizione: persistente o ricorrente ritardo, o assenza, dell’orgasmo dopo una fase normale di eccitazione. L'anorgasmia può riguardare qualsiasi tipo di stimolazione sessuale oppure essere limitata al rapporto penetrativo.
- Eiaculazione Precoce
Definizione: persistente o ricorrente insorgenza di orgasmo ed eiaculazione a seguito di minima stimolazione sessuale prima, durante, o subito dopo la penetrazione, e prima che il soggetto lo desideri. Scarsa percezione di controllo sui tempi del processo eccitatorio ed eiaculatorio.
- Eiaculazione Ritardata
Definizione: persistente o ricorrente ritardo, o assenza, dell’orgasmo dopo una fase di normale eccitazione sessuale. Nella forma più comune l'uomo non può raggiungere l’orgasmo durante il rapporto sessuale.


Disturbi dell’Eccitazione Sessuale

-Disturbo Maschile dell'Erezione (Disfunzione Erettile).
Definizione: persistente o ricorrente incapacità di raggiungere, o di mantenere fino al completamento dell’attività sessuale, un’adeguata erezione.
-Disturbo dell'Eccitazione Sessuale Femminile.
Definizione: persistente o ricorrente incapacità di raggiungere, o di mantenere fino al completamento dell’attività sessuale, un’adeguata risposta di eccitazione sessuale con lubrificazione-tumescenza.
 

 

FAQ

Chi è  il sessuologo?
Il sessuologo è  uno psicologo, un medico o uno psicoterapeuta che abbia frequentato un training adeguato come una scuola di sessuologia. Tuttavia non esiste ad oggi in Italia un albo nazionale riconosciuto di sessuologi.

C'è un'età giusta per rivolgersi al sessuologo?
No. Tendenzialmente non c'è un'età specifica, poiché la sessualità accompagna l'uomo durante tutto l'arco della vita e ad ogni età corrispondono diverse necessità, dubbi, difficoltà o domande.

Come si fa a capire se si ha bisogno di un sessuologo?
Premesso che in sessuologia come in psicologia, in linea di massima, non esiste una "normalità" specifica alla quale rifarsi, ma che solitamente ci si riferisce alla concezione del benessere e alla soddisfazione soggettiva del singolo e della coppia,  quando questi fattori sono carenti, quello potrebbe essere il momento giusto per chiedere aiuto.
Le buone percentuali di riuscita di questi  tipi di interventi rafforzano la possibilità di ricercare una vita sessuale soddisfacente e piena.

Quali sono i disturbi più diffusi attualmente?
I più diffusi sono per le donne la mancanza di desiderio, la difficoltà/impossibilità di raggiungere l'orgasmo e il disturbo da dolore sessuale, mentre per gli uomini la disfunzione erettile e l'eiaculazione precoce.

Cos’è la Terapia Mansionale Integrata?
La TMI è una terapia strategica breve che serve per trattare i disturbi sessuali. Ha uno scopo preciso e definito che viene perseguito elaborando un’adeguata strategia. Lo scopo non è solo la scomparsa del sintomo ma anche il mantenimento dei risultati raggiunti.

Quanto dura un trattamento?
Non c'è una durata definita a priori. La Terapia Mansionale Integrata è comunque una terapia breve che, in base alla problematica rilevata può durare da 3,4 mesi a salire. I tempi solitamente si accorciano o si allungano a seconda della risposta dei pazienti al trattamento.

La terapia sessuologica si fa da  soli o in coppia?
Se c'è una coppia è molto utile potersi confrontare con entrambi. Può infatti accadere che il sintomo nasca  in seno alla coppia stessa; in questi casi, la terapia risulta molto più efficacie se effettuata sulla coppia, considerata come un'unica entità.
Anche qualora la problematica interessasse  solo un membro della coppia la partecipazione del partner  può essere molto utile per il buon esito della terapia.
Per i singles invece si applicano trattamenti specifici loro rivolti.



  
 


Richiedi maggiori informazioni tramite email


Segui:
su Facebook!