Consulenza Seminologica

http://www.caran.eu/immagini_pagine/27-02-2017/1488197472-342-.png

La consulenza seminolgica  consiste  nel dare una spiegazione completa ed esauriente sull’esito  dell’esame del liquido seminale  integrata con i dati derivanti da un'accurata  anamnesi e da una
corretta valutazione clinica.L’esame  rappresenta l'indagine di primo livello per definire la potenzialità fecondante del partner maschile di una coppia.
È il punto di partenza nell'impostazione di un corretto iter diagnostico dell'infertilità ed è indispensabile per la valutazione della salute del maschio, in relazione alla presenza di patologie andrologiche da prevenire o da trattare. Per una corretta esecuzione laboratoristica dell'esame del liquido seminale è fondamentale  standardizzare precise norme di raccolta e di consegna del campione, al fine di evitare errori che  potrebbero alterare i dati della fase analitica.
Tale esame deve comprendere un'accurata valutazione di parametri  macroscopici e microscopici del campione seminale.
Per quanto riguarda i parametri macroscopici, vengono considerate le caratteristiche "reologiche" quali aspetto, viscosità, fluidificazione, volume dell'eiaculato e pH seminale.
L'esame microscopico permette di valutare la concentrazione degli spermatozoi, la percentuale di motilità differenziata per tipologia di traiettoria e la morfologia nemaspermica.
Infine, si passa alla valutazione della componente cellulare non nemaspermica, costituita da leucociti, cellule della linea germinativa, cellule epiteliali, emazie, zone di spermioagglutinazione, corpuscoli prostatici.
 


Richiedi maggiori informazioni tramite email


Segui:
su Facebook!